25 luglio 2014

Il battery drain è la principale preoccupazione di ogni utente Android.
Batteria Li-IonAvere un dispositivo in grado di arrivare a fine giornata in certi casi è indispensabile.

Esistono vari modi per risparmiare batteria (leggi i nostri consigli).
Oggi parliamo dello schermo, ovvero la principale fonte di consumo di ogni dispositivo.

Sotto la luce del sole è necessario tenere il display ad una certa luminosità, ma quando siamo in casa, o quando è buio, a volte anche la luminosità minima del nostro dispositivo può essere troppo.
Vi spieghiamo, quindi, come abbassare la luminosità del display oltre il limite consentito.

Per fare ciò è necessario avere i permessi di root ed installare un app dal Playstore: Screen Filter.

Il suo utilizzo è davvero semplicissimo e gioverà alla durata della vostra batteria.
Continua a leggere »
21 luglio 2014

EaseUS Data Recovery
Metti un giorno qualunque, magari stai scrivendo la tesi, ad un certo punto va via la corrente.
Dopo poco tutto torna alla normalità, ma l'hard disk è danneggiato. Dopo anni di sacrifici passate a studiare devi riscrivere tutto d'accapo.

Sembra surreale, ma può accadere.
Oggi vi vogliamo parlare di un programma provato personalmente che vi può aiutare a recuperare File, Immagini, Documenti, Video e molto altro. Parliamo di EaseUS Data Recovery.

Il suo funzionamento è molto semplice, per prima cosa bisogna scaricare il programma, esiste sia la versione free sia quella a pagamento con i relativi vantaggi.

Una volta aperto, il programma ci da la possibilità di settare quali tipi di file vogliamo recuperare (il recupero non è sempre garantito).
Una volta fatto bisogna cliccare su Next non ci resta che cliccare sul dispositivo da recuperare (hard disk o pen drive che sia) e cliccare su Scan.

Una volta analizzato il dispositivo, il programma elencherà tutti i file che è riuscito a trovare.
Per recuperarli bisogna spuntare il nome del file e cliccare su Recover.
Continua a leggere »
13 luglio 2014

Chi possiede Fifa 14, sia per current-gen che per next-gen, saprà sicuramente cos'è FUT14.
In pratica, è una modalità di gioco (per così dire) dove, giocando online e guadagnando crediti, puoi costruirti una grande squadra e scalare le classifiche fino alla prima divisione.

I crediti che servono ad acquistare i calciatori si guadagnano giocando o, in alternativa, si possono acquistare.
Fifa CoinsSullo store ufficiale di Fifa i prezzi sono decisamente troppo alti: 100.000 crediti arrivano a costare ___ € (per darvi un'idea, Cristiano Ronaldo costa più di un milione di crediti).

Ma lo store ufficiale non è l'unico a vendere crediti per FUT14.
Online, infatti, si trovano molti store alternativi, che vendono i crediti a prezzi molto più vantaggiosi.

Oggi vi voglio segnalare VipCoinsFifa, lo store più economico e, a nostro avviso, più affidabile che abbiamo trovato sul web.
100.000 crediti arrivano a costare meno di € 2,00.

In più, se utilizzate il nostro codice sconto, riceverete il 2% di crediti in più.
Quindi per meno di € 2,00 potete acquistare 102.000 crediti.

CODICE SCONTO: FiFansPS4
Continua a leggere »
02 giugno 2014

Tra i terminali che godono di Android come S.O. c'è ne sono alcuni che permettono di montare una scheda SD per espandere la memoria, rimediando magari alle dimensioni ridotte dell'hard disk interno.
Nelle versioni più recenti di Android, però, non è più possibile spostare le applicazioni sulla scheda SD, che servirà dunque solo per contenuti multimediali come foto, video e musica.

Ottenendo i permessi di root, invece, si può ovviare a questo problema e spostare tutte le App su di una SD Card esterna.
Per fare ciò ci serve prima di tutto una SD ("you don't say?"): io ne ho una da 16 GB, ma dipende dalle esigenze.

Dopo aver comprato la scheda SD bisogna partizionarla (leggi la guida che ho scritto: come partizionare una scheda SD).
Ora rechiamoci sul PlayStore e scarichiamo Link2SD e Foldermount: vi consiglio di acquistare le versioni premium (che costano pochi centesimi) per ovviare alle limitazioni delle Free.


LINK2SD
Link2SD sposta le App sulla seconda partizione della scheda SD.
Le applicazioni che ci consente di spostare o, per meglio dire, collegare, sulla scheda SD sono quelle di minori dimensioni, poiché non consente di spostare i dati della SD interna (ecco perché ci serve anche FolderMount).
Link2SD
Al primo avvio ci chiederà che tipo di File System abbiamo scelto per la nostra seconda partizione della SD: se avete seguito la mia guida selezionate EXT4.
Dopo il riavvio saremo pronti ad utilizzarlo.

L'utilizzo è molto semplice: cliccando sui tre pallini in alto a destra possiamo scegliere Selezione-multipla.
Fatto ciò dobbiamo selezionare tutte le App che vogliamo collegare alla scheda SD (sconsiglio le App di sistema) e cliccare di nuovo sui tre pallini in alto a destra, questa volta scegliendo Crea collegamento.

Una volta cliccato su Crea collegamento spuntiamo tutte le caselle e confermiamo.
Non fatevi ingannare dal messaggio di errore che vi restituisce se cliccate su Sposta su scheda SD: collegare le App all'SD è efficace quanto spostarle, quindi NO PROBLEM!


FOLDERMOUNT
FolderMount sposta le App sulla prima partizione della scheda SD.
L'App ci consente di collegare qualsiasi applicazione, ma è più indicata per quelle di maggiori dimensioni, in quanto è in grado di spostare i file .Obb e i dati della SD interna.

Una volta aperta dobbiamo cliccare sui tre trattini orizzontali (in stile Chrome) in alto a sinistra e scegliere Analizzatore App.
Foldermount
Da qui dobbiamo selezionare singolarmente le App da collegare e cliccare su Crea un accoppiamento (sia per la voce dati che per la voce obb).

Quando vi chiede se deve creare automaticamente una cartella di destinazione scegliete .
Poi toccate sul segno di spunta in alto a destra e vi avvertirà che la directory sorgente non è vuota: confermate ancora con .


In questo modo la partizione Data del nostro smartphone sarà pulita.
Per controllare lo spazio a disposizione sulla seconda partizione della SD aprite Link2SD, cliccate sui tre pallini in alto a destra e scegliete Spazio memoria.

Se sei interessato a qualche altra chicca per Only Root Users fatti un giro nell'etichetta Root.
Continua a leggere »
01 giugno 2014

Le schede SD sono una grande utilità, soprattutto per chi possiede uno Smartphone.
In questo periodo ho scritto più articoli sul root e oggi voglio spiegarvi come partizionare una scheda SD, dato che vi tornerà utile qualora decidiate di spostarci sopra le App.

Perché partizionare?
L'App di cui vi parlerò nel prossimo post su
l root, ovvero Link2SD, sposterà le applicazioni sulla seconda partizione della scheda SD, quindi è necessario crearne una.

Il programma per Windows che ci permetterà di partizionare la nostra SD è Mini Tool Partition Wizard ed è caratterizzato da un'interfaccia utente davvero semplice e ben fatta.

Partizionare scheda SD
Il suo utilizzo è semplicissimo: una volta aperto cercate la vostra SD (se non avete altre periferiche inserite dovrebbe essere sul Disk 3), selezionatela e cliccate su DELETE PARTITION.
Poi cliccate su CREATE PARTITION.

Al valore Label assegnate ciò che volete, come Create As selezionate Primary e come File System scegliete FAT32 e lasciate il resto com'è.
Per le dimensioni vi consiglio di destinare il 70% della SD (qui ci vanno le App di dimensioni maggiori e i vari file multimediali): ciò significa che in una SD da 16 GB dovrete destinarvi 10 GB circa.

Fatto ciò selezionate di nuovo la vostra SD e cliccate di nuovo su CREATE PARTITION (ignorate il messaggio di avvertimento).
Al valore Label assegnate ciò che volete, come Create As selezionate Primary e come File System scegliete EXT4 e lasciate il resto com'è.
Le dimensioni devono essere uguali a ciò che resta dopo aver creato la prima partizione (quindi circa il 30% della SD).

A questo punto selezionate Apply in alto a sinistra e aspettate il lungo caricamento.

A breve scriverò un articolo per spiegare come spostare le App sulla scheda SD, quindi continua a visitarci e, se ti va, seguici sui Social.
Continua a leggere »
29 maggio 2014

Premetto che il root e tutte le attività ad esso legate sono procedimenti che invalidano la garanzia. Né io né lo staff di genialFactory ci assumiamo alcuna responsabilità in caso di eventuali danni arrecati ai vostri dispositivi.

Nel primo post che ho scritto riguardo al root vi ho introdotto al modding del vostro S3 Mini, spiegandovi qualche termine ignoto.
Oggi, invece, passiamo ai fatti: vi spiego come eseguire il root al vostro GT-i8190 (incluse le varianti N e L) e installare CWM.

Prima di cominciare è buona norma annotarsi il firmware originale e il codice nazione.
Premetto che, generalmente, queste sono operazioni sicure e i problemi che potrebbero nascere sono legati ad errori umani, quindi consiglio di seguire alla lettera ciò che scrivo.

COSA CI SERVE PER COMINCIARE
La CWM e il Superusers li ho testati personalmente su GT-i8190N, ma sono sicuro che vadano bene anche sulle altre varianti. Ecco cosa è necessario per iniziare:
- Odin: è un programma per PC che ci consentirà di flashare ROM e Recovery;
- SuperSU: ciò che serve per ottenere i permessi di Root;
- CWM: la recovery modificata che ci consentirà di installare SuperSU sul cellulare e che, in futuro, tornerà utile per qualsiasi operazione riguardante il Modding.

INSTALLARE CWM ED ESEGUIRE IL ROOT
Innanzitutto estrai il contenuto del pacchetto Odin.rar in una cartella del desktop e metti il pacchetto SuperSU.rar in una scheda SD.


PARTE 1: INSTALLARE CWM
Spegni il cellulare e avvialo in Download Mode, tenendo premuti contemporaneamente il tasto Power, il tasto Home e il tasto Volume Giù fino a quando si avvia e poi conferma con Volume Su.
Fatto ciò collegalo al Pc e apri Odin.

Se l'hai collegato correttamente apparirà la scritta Added in basso a sinistra.
A questo punto clicca su PDA da Odin e seleziona il file "i8190_CWM-touch-6.0.2.7.tar", dopodiché metti la spunta SOLO su Auto Reboot e F.Reset Time.
Infine clicca su Start.

Dopo il caricamento comparirà la scritta verde Pass e il telefono si riavvierà: puoi scollegarlo dal Pc.


PARTE 2: OTTENERE PERMESSI DI ROOT
Spegni il cellulare e avvialo in Recovery (ovvero la CWM che hai appena installato), tenendo premuti contemporaneamente il tasto Power, il tasto Home e il tasto Volume Su fino a quando si avvia.
Per muoverti in Recovery usa i tasti volume per cambiare voce e il touch per selezionare.

Seleziona Install zip from sdcard, poi Choose zip from external sdcard, poi scegli UPDATE-SuperSU-v1.94.zip, conferma selezionando Yes e, una volta completata l'operazione, +++++go back+++++, poi Reboot system now.


Fatto ciò avrai installato la ClockWorkMod Recovery e ottenuto i permessi di Root.
Leggi anche altre guide sul Root e sul Modding.
Continua a leggere »
25 maggio 2014

Tempo fa ho iniziato a smanettare un po' con il mio Samsung Galaxy S3 Mini.
Un piccolo difetto di questo terminale è il fatto che la SD esterna alloggia sotto la batteria, quindi per prelevarla dobbiamo ogni volta spegnere il dispositivo e estrarla.

Wi-Fi DirectPer chi, come me, ha bisogno di scambiare continuamente dati con il Pc (che siano foto o applicazioni), ciò è molto scomodo.

E' per questo che mi sono messo a cercare un'applicazione che permettesse di collegare il mio dispositivo al Pc, facendomi anche scambiare dati tramite Wi-Fi Direct.
L'ho trovata presto: AirDroid.

Il suo utilizzo è semplicissimo: una volta installata e aperta sullo smartphone, basta accedere sul sito ufficiale per sincronizzare i due dispositivi.
Dal Pc possiamo notare una piacevole grafica in stile
windows con le varie icone disposte sullo sfondo e qualche informazione (ad esempio la memoria disponibile o la batteria rimanente).

Possiamo scaricare file già presenti sullo Smartphone sul nostro Pc o, viceversa, possiamo caricare file dal nostro Pc sullo Smartphone, il tutto tramite Wi-Fi Direct!

Il Wi-Fi Direct è molto comodo, perché consente di scaricare o caricare file ad una velocità altissima.

Inoltre l'App ci consente di scavare anche nelle cartelle di sistema (qualora avessimo sbloccato i permessi di root).
Continua a leggere »
22 maggio 2014

Finto virus Matrix
Eccoci qui con un altra guida sui finti virus, siamo proprio in vena di scherzi eh?
L'altra volta vi ho parlato di come poter potenzialmente bloccare un computer di fascia medio-bassa, dato che come vi ho spiegato in precedenza il PC potrebbe non riuscire a gestire tutti quei processi aperti. Ma ovviamente non causerebbero danni, solo tanto panico.

Oggi sono qui per proporvi un altro finto virus, come citato nel titolo, effetto Matrix. Il processo sarà sempre lo stesso, ti invito a leggere il post precedente qualora non l'avessi ancora fatto, dato che il linguaggio di scrittura "batch" ci servirà ancora un volta nel nostro malefico intento.

Non perdiamo altro tempo e passiamo alla realizzazione del nostro finto virus effetto Matrix:
- Per prima cosa bisognerà aprire il blocco note
- All'interno dovrete digitare questi precisi caratteri:
@echo off
color 0a
:SCROLLR
echo 3 1 4 1 5 9 2 6 5 3 5 8 9 7 9 3 2 3 8 4 6 2 6 4 3 3 8 3 2 7 9 5 0 2 8 1 6 9 6
echo 4 1 9 7 1 6 9 3 9 9 3 7 5 1 0 5 8 2 0 9 7 4 9 4 4 5 9 2 3 0 7 8 1 6 4 1 9 9 5
echo 0 6 2 8 6 2 0 8 9 9 8 6 2 8 0 3 4 8 2 5 3 4 2 1 1 7 0 6 7 9 8 2 1 4 8 7 3 5 9
echo 0 8 6 5 1 3 2 8 2 3 0 6 6 4 7 0 9 3 8 4 4 6 0 9 5 5 0 5 8 2 2 3 1 7 2 1 5 6 8
echo 5 3 5 9 4 0 8 1 2 8 4 8 1 1 1 7 4 5 0 2 8 4 1 0 2 7 0 1 9 3 8 5 2 1 1 2 3 8 5
echo 0 5 5 5 9 6 4 4 6 2 2 9 4 8 9 5 4 9 3 0 3 8 1 9 6 4 4 2 8 8 1 0 9 7 5 4 8 6 1
echo 6 6 5 9 3 3 4 4 6 1 2 8 4 7 5 6 4 8 2 3 3 7 8 6 7 8 3 1 6 5 2 7 1 2 0 6 3 3 9
echo 1 9 0 9 1 4 5 6 4 8 5 6 6 9 2 3 4 6 0 3 4 8 6 1 0 4 5 4 3 2 6 6 4 8 2 4 6 7 8
echo 1 3 3 9 3 6 0 7 2 6 0 2 4 9 1 4 1 2 7 3 7 2 4 5 8 7 0 0 6 6 0 6 3 1 5 6 9 3 5
echo 5 8 8 1 7 4 8 8 1 5 2 0 9 2 0 9 6 2 8 2 9 2 5 4 0 9 1 7 1 5 3 6 4 3 6 8 4 9 3
echo 7 8 9 2 5 9 0 3 6 0 0 1 1 3 3 0 5 3 0 5 4 8 8 2 0 4 6 6 5 2 1 3 8 4 1 5 9 4 8
echo 4 6 9 5 1 9 4 1 5 1 1 6 0 9 4 3 3 0 5 7 2 7 0 3 6 5 7 5 9 5 9 1 9 5 3 1 4 3 9
echo 0 9 2 1 8 6 1 1 7 3 8 1 9 3 2 6 1 1 7 9 3 1 0 5 1 1 8 5 4 8 0 7 4 4 6 9 8 5 6
goto SCROLLR


Finto virus Matrix- A questo punto rinominate come volete, ma alla fine del nome che avete scelto scrivete .bat al posto di .txt
- Dopo scegliete la destinazione e salvate il tutto

Bene a questo punto avrete il vostro finto virus pronto per causare tanto terrore.

Né io né lo staff di genialFactory ci assumiamo alcuna responsabilità in caso di eventuali danni arrecati al vostro dispositivo.
Quanto scritto in questo articolo è solo a scopo dimostrativo.Assumiti tutte le responsabilità del caso.
Continua a leggere »